Francesca Fedeli, soprano

France3

Francesca Fedeli, soprano

Si laurea con lode in Storia dell’Arte (Facoltà di Lettere e Filosofia), consegue il diploma post laurea di Specialista in Storia dell’Arte presso la Scuola di Specializzazione in Beni Storico-Artistici dell’Università degli Studi di Firenze e si diploma in canto lirico presso il Conservatorio Luigi Cherubini della stessa città.
Vincitrice di concorsi e selezioni internazionali, segue master con: L. Magiera, J. Hamari, D. Abbado, E. Dara, G. Banditelli, J. Feldman, A. Marcon e frequenta i corsi di canto barocco della Fondazioni Toscanini di Parma.
Studia danza classica e recitazione e nel corso degli anni debutta lavori che vanno dal 600 al periodo contemporaneo. Tra le opere debuttate: Il cappello di paglia di Firenze, La belle Helene (Teatri di Pisa, Lucca, Livorno, Mantova, Ravenna), Norma (Catania), La Bohème (Mu.Vi Pavarotti International-Teatro Comunale di Modena), Adriana Lecouvreur (Teatro Coccia di Novara e Sociale di Mantova), L’Elisir d’amore (San Paolo e Rio de Janeiro-Brasile), La vedova allegra (Teatro Coccia di Novara), Arlecchinata di Salieri e Il Ciabattino e il Finanziere di Hoffenbech (Teatro Comunale di Firenze), Le nozze di Figaro (Teatro Magnani di Fidenza), Don Giovanni (Giardino di Boboli di Firenze e Abazia di San Galgano). Per l’Opéra de Chambre di Ginevra, interpreta il ruolo di Lisetta ne Il mondo della luna ossia Il finto astrologo di Niccolò Piccinni diretta da Franco Trinca per la regia di Pierpaolo Pacini.
Per quanto riguarda il repertorio sacro e sinfonico canta: Requiem di Mozart (Teatro Comunale di Bolzano, Festival di Szeged a Budapest – Ungheria), Exultate Jubilate di Mozart (Teatro Rossini di Pesaro, Basilica di Santa Sabina a Roma), Spatzen-messe (KV 220) di Mozart (San Paolo e Rio de Janeiro – Brasile), Messa dell’Incoronazione (KV 317) e Spaur-Messe (KV 258) di Mozart (Sala Verdi di Torino), Stabat Mater di Pergolesi (Teatro di Roman – Romania, trasmesso dalla TV nazionale), le cantate O di Betlemme altera di Scarlatti e Ah, troppo è ver di Stradella (Teatro Chiabrera di Savona). Ampia l’attività concertistica (opera, operetta, liederistica, sacra e sinfonica) in ambito internazionale. E’ stata cover nel Matrimonio Inaspettato di Giovanni Paisiello diretto da Riccardo Muti e coprodotto dal Salzburger Festspiele e Ravenna Festival.

>> Torna a CHI SIAMO

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...